CALENDARIO AVVENTO SEMPLICE ECONOMICO E VELOCE!

Quest’anno attendo il Natale con maggiore emozione, e tutto è merito di Donni!

L’anno scorso era molto piccolo e mi ero posta il problema di come fargli capire che stava arrivando il Natale e così gli avevo creato delle “Bottigliette sensoriali di Natale”, molto carine!

Adesso lui ha un anno e mezzo e, in previsione del Natale, ho iniziato a pensare al calendario dell’avvento e all’arrivo di Babbo Natale. Per l’occasione ho acquistato un libro di Natale che non raccontasse una vera e propria storia ma che avesse un messaggio chiaro: chi è Babbo Natale.

Il libro si chiama “Una giornata con Babbo Natale” e racconta proprio le routine di Babbo Natale prima di partire

per la consegna dei regali. Babbo Natale, quindi, si alza, si lava, si veste, saluta le renne, gli elfi e parte con la sua slitta. I disegni sono belli, semplici, intuitivi e anche questo libro è entrato a far parte dei preferiti di Donni, che teniamo sempre sul comodino, per la lettura serale.

Ero indecisa se regalarlo prima del 1 dicembre o proprio quel giorno come primo regalo del Calendario dell’Avvento ma poi ho optato per darglielo prima. Questo perché devo spiegargli chi è Babbo Natale, devo farlo appassionare a questo personaggio tanto da creare la giusta magia da vivere per tutte le feste.

Di Calendari dell’Avvento ne è pieno il web, da comprare, da creare, da riciclare, ecc. Ma io sono un po’ una pasticciona e faccio troppe cose contemporaneamente, quindi io ho optato per un semplice sacco che giorno dopo giorno riempirò. Ho scelto il sacco perché Donato è nella fase, tipica di questa età, in cui si diverte a svuotare e riempire i contenitori fino allo sfinimento. Il sacco, come la maggior parte delle sorpresine, le ho prese da Tiger, perché sono simpatiche ma anche economiche, e nella vita bisogna essere concreti!

Non ci sarà un regalo per tutti i giorni dell’Avvento per due motivi. Sia perché non volevo sovraccaricarlo di regali, sia perché il 6 Dicembre arriva San Nicola, ovvero il vero Babbo Natale che gli porterà qualche regalo in più, proprio come li ricevevo io da piccola. Di questo personaggio ne ho parlato abbondantemente in altri articoli, perché a lui sono davvero molto legata, ma al momento non ne ho fatto parola con Donato perché non voglio confonderlo. Ci sono già troppe figure nel periodo di Natale e se pensate che noi viviamo a Caravaggio, in provincia di Bergamo, capirete bene che oltre a San Nicola appunto, Babbo Natale, la Befana, c’è anche Santa Lucia!!!

Quindi al momento, ho scelto di rimanere sul basic e di parlargli solo di Babbo Natale e di regalargli qualche giorno un regalino e altri un cioccolatino, o gli ingredienti per una torta o dei biscotti da fare insieme.

Ecco un po’ di idee che trovate da Tiger. Sono innamorata del Babbo Natale che si tira su il cappello e canta le canzoncine di Natale. Ne ho trovati molti in giro ma di qualità costano dai 30 euro in su, questo l’ho pagato circa 15 euro, uno dei prezzi più alti che trovate da Tiger.

Spero di avervi offerto qualche spunto!

Un abbraccio Rossella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *