INSERIMENTO – Come affrontarlo al meglio

Che cos’è il nido?

Cari genitori, sentirete dire che il nido fa crescere, che diventano più autonomi, che a casa si annoiano, che al nido si divertono.

Il nido è tante cose.

Il nido è un posto accogliente. Ogni cosa è pensata per il bambino, per farlo stare bene, per far sì che sperimenti, giochi, legga, dipinga, facendo al meglio ogni esperienza. Ma è un posto accogliente anche per i genitori, che hanno voglia e diritto di sapere che cosa fa il proprio bambino al nido, come si relaziona con educatrici e amici, come cresce, che cosa impara. Ed ecco perché ci sono foto, video, cartelloni, diari di bordo che documentano tutta la vita al nido dei bambini, ma anche colloqui, riunioni, feste a cui partecipare per poter condividere.

Il nido è ponto per accogliere sorrisi, pianti, abbracci, baci, ma anche nasi gocciolanti, nomi di noi educatrici detti a gran voce o sussurrati dolcemente, è pronto a proteggere i bimbi dicendo sì ai vaccini, alla prevenzione e all’allontanamento nei casi di malattie infettive. E’ pronto, come ogni anno. Ma ogni anno non è uguale all’altro,

Ci saranno nuovi bambini a riempire il nido di giochi e attività, ci saranno bimbi cresciuti rispetto al precedente anno e ci saranno bambini ormai diventati grandi che accompagneranno i fratellini o passeranno anche solo per un saluto. Il nido è il primo posto in cui i bimbi salutano i genitori per fare i primi passi nel mondo, in braccio, gattonando o in piedi, questo non importa perché ci saranno le educatrici ad accompagnare i loro passi, affiancando quelli dei loro genitori. E allora in bocca al lupo ai bimbi che cominciano questa nuova avventura, ai bimbi che la continuano, ai bimbi che l’hanno conclusa e che si accingono a iniziare la materna.

In bocca al lupo ai genitori, che si trovano per la prima volta o per l’ennesima, ma è come se fosse un po’ la prima, ad affidare i propri figli al nido che hanno scelto, con nostalgia, con felicità, con le lacrime agli occhi o con le lacrime trattenute. Ricordate che al nido trovate sempre chi è pronto ad aiutarvi, supportarvi, abbracciarvi e soprattutto accogliervi, perché il nido lo fanno le persone e solo camminando insieme si riescono a fare grandi cose.

Un bacio

Rossella, o meglio Lalla, come mi chiamano i bimbi al nido.

P.S.: per tutti quei consigli che sicuramente avete voglia di ascoltare, prima di fare il gran passo nel mondo del nido con il vostro bimbo, vi lascio il link al video utilissimo di Sara, anche lei educatrice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *