THE DAY AFTER – Giochi di riciclo post Pasqua!

Mentre il popolo del web sarà occupato a consigliarvi ricette per riciclare il cioccolato dell’ uovo di Pasqua noi vi suggeriamo un riciclo creativo, che nulla ha a che fare con la cucina!

Quello che dovete fare è raccogliere:

  • involucri uova di Pasqua
  • contenitori di plastica, in cui sono contenute le sorprese
  • sorpresine varie

Finiti pranzi in famiglia, avrete le uova a casa e riuscirete tranquillamente a mettere da parte queste cose senza gli occhi indiscreti dei parenti, che altrimenti vi chiederebbero: “che cosa ci devi fare?”. Questa almeno è la domanda che mi viene posta più spesso quando chiedo di lasciarmi da parte qualcosa per il nido!

Partiamo dal principio… L’involucro dell’uovo di Pasqua è un ottimo giocodi manipolazione per i bambini. Offre, infatti, parecchie stimolazioni tattili, visive, uditive e, perchè no, olfattive!

Veniamo al gioco!

Ponete sul pavimento la carta e lasciate che i vostri bimbi la conoscano attraverso mani e piedi. A volte, il rumore (un po’ forte) può infastidire i bimbi, se è questo il vostro caso provate a tagliare la carta in pezzi così che loro possano tenerla in mano. Questo permette una conoscenza graduale del materiale che, una volta riproposto, sarà manipolato con più sicurezza dai bambini. Potete quindi, giocare al gioco del cucù, costruire una tana o trascinare i bimbi in giro per la casa… il divertimento è assicurato!

Una variante può essere quella di offrire ai bimbi i rotoli di carta igienica oppure carta di giornali e riviste. Queste attività da una parte rispondono alle esigenze dei wordpress bimbi, tipiche di questa età, come strappare, appallottolare. stropicciare, dall’altra stimolano azioni motorie quali calpestare, rotolare, nascondersi. Giocando, vi verranno sicuramente in mente altre attività, come giocare con cartoni, scatole, vari tipi di rotoli, tubi. La frase magica del gioco di riciclo che pian piano spero faccia parte di voi è: “che cosa ci posso fare?”. Se vi porrete questa domanda butterete molte meno cose e le darete ai bimbi per giocare e loro, come la loro fantasia, vi ringrazieranno!

Un’altra attività sempre bella per i bimbi è creare un cestino con le scatoline magiche.

Molto spesso, le sorpresine che trovano nelle uova di Pasqua lasciano un po’ il tempo che trovano, magari i bimbi ci giocano un giorno e il giorno dopo se ne sono già dimenticati! Potete, quindi, lasciarle all’interno di vari involucri di plastica e offrirli tutti insieme come gioco. I bimbi più piccoli saranno interessati al rumore che essi producono e quindi li scuoteranno, anche per terra o tra di loro, o vi chiederanno a loro modo di aprirli, per poi giocare ai travasi, come fa per esempio il mio bimbo!
I bambini più grandi giocando acquisiranno un’importante abilità oculo manuale, che li porterà ad aprire i contenitori da soli, a scoprire e gioire della sorpresina trovata e a riporle all’interno delle scatoline! Questo è un gioco che io definisco “di passaggio”. Sono ottime attività da offrire prima di pranzo o cena, o dopo il riordino, o ancora dopo un gioco un po’ movimentato.

Buon gioco creativo…Rossella!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *