Svezzamento: 3 ricette del riciclo

Ciao Mamme

dopo vari tentennamenti e con grande ansia da prestazione, abbiamo iniziato lo svezzamento. Devo dire, con mia grande fortuna, che non c’è stata scelta migliore. Il mio Drew era stanco e assuefatto del latte. Voleva sperimentare nuovi sapori e, in effetti, i messaggi che mi mandava per farmelo presente erano forti e chiari.

A volte dobbiamo davvero assecondare i nostri bimbi e guidare i nostri comportamenti verso quello che ci stanno comunicando.

Dunque il 2 giugno complice anche la presenza di Vins (mio marito e papà di Andrea), abbiamo iniziato la prima fase di svezzamento. A dire il vero, la prima pappa è stata preceduta da una settimana in cui abbiamo fatto merenda con la frutta omogeneizzata, variando tra mela, pera e banana. Questo per abituare Drew al cucchiaio e forse un po’ anche me, all’idea di gestire i suoi nuovi ritmi di pappa…non più regolati dal flusso del biberon.

Ho voluto prendermi cura sin dall’inizio del suo svezzamento, non ascoltando i consigli di altre mamme che mi hanno suggerito di acquistare i preparati di brodo vegetale, presenti in commercio in diverse marche. Ho preferito dedicarmi in prima persona alla cottura del brodo vegetale, potendo contare, dove possibile, su verdure biologiche selezionate direttamente dall’orto del nonno.

Svezzamento: le ricette del riciclo. TORTA DI VERDURE

Forse è proprio per questa ragione che l’idea di buttar via le verdurine cotte e filtrate, mi dispiaceva un sacco. Alla fine erano prodotti freschi ed utilizzati solo in parte, ovvero solo per insaporire il brodo del mio piccolo. Ecco che ho pensato di dar libero sfogo alla mia fantasia, realizzando ricettine gustose che riciclassero le verdure inutilizzate del brodo vegetale.

In questo Articolo vi presento tre diverse idee, tutte molto gustose e soprattutto perfette per questa stagione autunnale:


TORTA DI VERDURE
una torta salata semplicissima a cui ho aggiunto due ingredienti per renderla appetitosa.

Ingredienti:
– verdure avanzate dal brodo vegetale (questa ricetta l’ho realizzata con il primo brodo fatto solo con patate, carote e zucchine)
– 1 uovo
– formaggio grattugiato romano o parmigiano secondo le preferenze
– formaggio spalmabile tipo philadelphia
– curry
– olio evo
– sale
– pangrattato

Svezzamento: le ricette del riciclo. TORTA DI VERDURE

Procedimento
Ho lasciato cucinare ancora un po’ le verdure aggiungendo un po’ d’acqua e sale per renderle sapide, dal momento che i bimbi mangiano senza aromi e senza sale.
Questo mi ha reso più facile il secondo passaggio. Ho trasferito il tutto in una ciotola e aiutandomi con una forchetta, ho pestato le verdure cotte, in modo da creare un impasto unico.
Per agevolare la cottura, ho preriscaldato il forno a 200°.
Ho unito al mio composto di verdure l’uovo, il formaggio, il pangrattato. Per l’utilizzo di questi ingredienti mi sono regolata ad occhio, un po’ come si fa per la classica pizza di patate. Ovviamente preferite sempre aggiungere all’impasto più formaggio che pangrattato. Se vi dovesse risultare troppo compatto, potete aggiungere un altro uovo oppure semplicemente un po’ di latte.
Per dare un tocco di colore e sapore, ho aggiunto una spruzzata di curry*.
Ho unto una teglia da forno, ho trasferito il mio composto di verdure, ho schiacciato il tutto con le mani (anch’esse unte d’olio); ho spolverizzato la superficie con pangrattato, formaggio e un filo d’olio evo pugliese.
Infine ho completato il tutto con alcuni fiocchi di formaggio spalmabile.
Ho infornato a 200° per circa 45 minuti.

*se il curry non dovesse essere tra le vostre spezie preferite, vi suggerisco di sostituire i fiocchi di formaggio spalmabile che metterete alla fine, con del formaggio caprino, sempre spalmabile ma sicuramente dal gusto più deciso e particolare.

13553353_10209751840263150_2008931373_n

 

 

 

 

 

 

 

 


PENNE CON CREMA DI VERDURE E PANCETTA AFFUMICATA

Avevo già sperimentato questa ricettina utilizzando esclusivamente le zucchine quindi, con un po’ di fantasia, ho riprovato a proporre lo stesso procedimento, questa volta con un mix di verdure.

IMG_20160630_200819

Ingredienti:
– verdure precotte
– pancetta affumicata
– 1 cipolla
– pasta meglio se fresca tipo cavatelli o orecchiette
– olio evo
– sale
– pepe

Procedimento:
dopo aver filtrato il brodo, ho trasferito le verdure precotte in un recipiente e con l’aiuto del frullatore ad immersione ho creato una crema omogenea.
Per accelerare i tempi, a questo punto, ho messo a scaldare in un tegame l’acqua per la pasta; io ho utilizzato delle penne ma vi consiglio di provare anche la pasta fresca tipo gnocchetti sardi o cavatelli.
Nel frattempo ho messo a soffriggere il cipollotto nella mia wok e, non appena imbiondito, ho aggiunto una confezione di pancetta affumicata.
Ho lasciato rosolare il tutto per qualche minuto poi ho aggiunto la crema di verdure e ho salato il tutto (ricordatevi di farlo perché le vostre verdure sono state cotte senza l’aggiunta di sale). Ho lasciato cuocere per qualche minuto a fuoco basso in modo che la crema prendesse il sapore della pancetta.
Terminata la cottura della pasta, ho scolato, saltato in padella, impiattato e infine servito in tavola con un filo di olio evo pugliese a crudo.

14193844_10210311923624884_1071142848_n

 

 

 

 

 

 

 

 


VELLUTATA DI VERDURE CON GRANELLA CROCCANTE

Questa ricetta è semplice e gustosa al tempo stesso; io la trovo davvero perfetta per le cene autunnali soprattutto se accompagnata con dei crostoni di pane abbrustolito.

Ingredienti:
– verdure precotte
– pangrattato
– granella di nocciole o pistacchi
– olio evo
– sale
– pepe

IMG_20160324_202949

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento:
dopo aver filtrato il brodo, ho trasferito le verdure precotte in un recipiente e con l’aiuto del frullatore ad immersione ho creato una crema omogenea.
Ho trasferito tutto in una casseruola in terracotta che uso solitamente per cuocere le zuppe di legumi e cereali, ho salato e pepato la crema cuocendo il tutto a fuoco molto basso.
Ho scaldato una padella antiaderente con un goccio d’olio e non appena arroventata ho spolverizzato due cucchiai di pangrattato e tre cucchiai di granella di nocciole.
Una volta abbrustolito il tutto, ho impiattato la vellutata, spolverizzando il tutto con la granella croccante e condito con un filo di olio evo pugliese.

14569713_10210612327574795_2087619052_n

 

 

 

 

 

 

 

 

Spero che questi suggerimenti vi siano piaciuti e che soprattutto vi possano essere utili per non sprecare le verdure del brodo vegetale nella prima fase dello svezzamento.

Cri 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *